Vai al contenuto
Home » Come nasce “Il Fantasma di Fogliano”

Come nasce “Il Fantasma di Fogliano”

Come nasce “Il Fantasma di Fogliano”

Ciao e benvenuto di nuovo nel mio blog.

Sei pronto a conoscere i retroscena più segreti di questo breve racconto?

Sei curioso di sapere come e perché ho deciso di scrivere l’ennesima storia di fantasmi, visto che in giro ce ne sono a decine se non centinaia?

Perfetto. Allora, cominciamo a dire che nel periodo in cui ho creato questa storia, ancora non esisteva l’internet che conosciamo noi, che i libri avevano un costo fuori dal mio budget familiare e che le biblioteche non erano in tutti i paesi. Per questi e per altri motivi, spesso per far divertire i miei bimbi in luoghi in cui non potevano scatenarsi, come nella sala d’aspetto del pediatra, tanto per fare un esempio, usavo i luoghi che conoscevo e ci ricamavo sopra qualche raccontino.

Loro ovviamente sapevano benissimo che erano storie inventate, come del resto avevo fatto più volte, nondimeno si divertivano ancor maggiormente ad aggiungere particolari che poi si attaccavano agli altri pezzetti inseriti in altri momenti, arricchendo la vicenda ogni volta.

C’erano poi quei momenti in cui i racconti erano talmente coinvolgenti e verosimili, dal sembrare veri e dal convincere il narratore, in questo caso bimbi dai tre anni, che fosse tutto vero. Sembrava in quei minuti di star raccontando ricordi di vita reale, magari presi da chissà dove.

È il caso di questa piccola ma dolce narrazione che inserisce un fantasma in un castello apparentemente privo: quello degli Anguillara a Faleria, un piccolo centro del Viterbese. Avendo poi la zona più di un antico maniero, questo spirito può permettersi perfino una località per la villeggiatura.

I miei bimbi erano arrivati a crederci a tal punto, dal guardare le finestre e i pertugi del fortilizio con lo sguardo di chi sa, dall’alzare la manina in segno di saluto e dal fare a volte commenti tra loro dicendo “l’hai visto?”. 

E tu hai mai pensato di vedere un Fantasma o un’entità di altra natura?

Se ti va di raccontarmi la tua storia, o semplicemente lasciami un commento o un saluto anche tramite la sezione contatti.

Se ne hai voglia seguimi su facebook alla pagina https://www.facebook.com/Volare-sulle-ali-di-un-libro-108122320559691

it_ITItalian